CANZO: Il Dottor Flavio Sturdà tra arti e Arte

CANZO: Il Dottor Flavio Sturdà tra arti e Arte

Il nostro ospite di oggi è Flavio Sturdà, una persona che ha la fortuna di eccellere in due campi completamente diversi tra loro.

La maggior parte dei nostri lettori associa il suo nome alla sua professione di osteopata che svolge nello studio in centro Canzo.
Ma forse non tutti sanno della sua viscerale passione parallela che gli sta dando  grandi soddisfazioni.

Ecco il suo racconto:

Posso dire che il mio approccio alla fotografia è iniziato da piccolo, quando osservando gli album di famiglia, notavo che qualcosa non andava: la luce, il taglio, il rumore… insomma, ricordi così importanti, credo avessero bisogno di uno scatto degno di questo nome.

Da lì ,macchina fotografica dopo macchina fotografica ed esperienza dopo esperienza, ho scoperto, studiato e sperimentato quello che ad oggi definirei il mio canale comunicativo prediletto.

La dedizione messa in questo percorso mi ha concesso la soddisfazione di veder esposte le mie fotografie in due contest fotografici, a Como e Torino ed essere a un passo dal lancio del progetto 3/9/2020 Covid-19, attuato in collaborazione con gli operatori sanitari del reparto di Riabilitazione Cardio-Respiratoria dell’Ospedale di Cantù, il direttore artistico Marco Dalla Casa e per la scrittura dei testi il giornalista e critico d’arte Ettore Politi.

“Quello che un buon fotografo deve cercare di fare è mettere sulla stessa linea di mira: cuore, mente e occhio.”
HENRI CARTIER-BRESSON

CATEGORIES
TAGS
Se hai bisogno informazioni o vuoi proporre una storia da pubblicare puoi farlo da qui.