ERBA: Delusione! Solo tre erbesi su dieci sanno cos’è “L’Orrido di Caino”

ERBA: Delusione! Solo tre erbesi su dieci sanno cos’è “L’Orrido di Caino”

Il termine potrebbe venire frainteso ingannevole, infatti la definizione Orrido sul dizionario indica un luogo selvaggio che mette ansia o paura, oppure qualche cosa di repellente o che desta turbamento.

In questo caso per Orrido si intende una profonda gola rocciosa, in particolare nei tratti di quei fiumi o torrenti le cui acque precipitano giù per anfratti e grotte, formando cascate spettacolari che scavano la roccia.

Il torrente divide in due la valle come un vero e proprio canyon, creando una fitta rete di crepacci che nel tempo sono stati collegati dalla folta vegetazione e, nei punti meno accessibili, dall’uomo con ponticelli in legno.

Dalla sorgente sgorga il torrente Bova che, discendendo lungo l’omonima valle, sbocca sulla Piana di Erba per piegare successivamente verso sud e per sfociare infine, come immissario, nel fiume Lambro.

Per chi esplora le montagne circostanti Erba questa è certamente un’escursione interessante.

La gola posta nella parte più interna della Riserva Naturale della Valle Bova riserva suggestivi scorci, che si possono godere costeggiando una parte del torrente fino all’Orrido di Caino.

Purtroppo su un campione di 50 persone residenti a Erba solo 14 hanno saputo dare una risposta alla domanda:”sai cos’è l’Orrido di Caino?”.

Questo dato è abbastanza preoccupante dato che a scuola insegnano sicuramente quali sono le bellezze del nostro territorio.

Il dato che ci ha laciati perplessi è quello che i giovani dai 14 ai 28 anni risultano meno informati di chi meno fresco di studi.

Comunque a prescindere dal piccolo sondaggio da noi fatto un po per gioco vi consigliamo di visitare questo luogo incantevole.

CATEGORIES
TAGS
Se hai bisogno informazioni o vuoi proporre una storia da pubblicare puoi farlo da qui.
Powered by