Il nuovo Vangelo, un Gesù di colore per la prima volta nella storia del cinema

Il nuovo Vangelo, un Gesù di colore per la prima volta nella storia del cinema

Un film con protagonista un Gesù nero per la prima volta nella storia del cinema.
S’intitola Il nuovo Vangelo, è diretto dal regista teatrale svizzero Milo Rau, e ha avuto nei giorni scorsi come set, per le sequenze della Passione (Via Crucis e crocifissione), proprio lo scenario naturale di Matera, in Basilicata.
Spazio scenico che aveva già ospitato cast e maestranze di altri due film dedicati alla figura del Cristo come Il vangelo secondo Matteo di Pasolini e The Passion di Mel Gibson.

Nella parte di Gesù un attore non professionista, ovvero quell’Yvan Sagnet, 34enne camerunense.

Ingegnere, ex bracciante, attivista politico, che si è prestato a recitare accanto a parecchie comparse materane, ma soprattutto assieme a Marcello Fonte (Dogman) nei panni di Ponzio Pilato; a Maia Morgenstern in quelli di Maria che già ricoprì in The Passion; ed Enrique Irazoqui, il Gesù di Pasolini ne Il vangelo secondo Matteo – qui diventato Giovanni Battista.

Fonte: ilfattowuotidiano.it

CATEGORIES
TAGS