L’IMMEDIATA POESIA DI GIANPIERA SIRONI: Dettagli – Tu c’eri

L’IMMEDIATA POESIA DI GIANPIERA SIRONI: Dettagli – Tu c’eri


Spesso sono i piccoli dettagli a toccare la nostra sensibilità e farli diventare importanti

DETTAGLI

Uno spicchio di luna
imprigionato nelle nuvole,
una goccia di rugiada
immobile sopra un fiore.

Un raggio di luce
entra nella stanza,
una timida carezza

si posa sulla guancia,
uno sguardo d’intesa
colto in fragranza,

una foto sbiadita
che il tempo tramanda
…solo dettagli.


Sono partita dalla “Canzone del Piave” per ricordare il mio nonno materno Giovanni (classe 1890).
E’ stato uno degli “arditi fanti” che hanno combattuto sul Piave durante la prima guerra mondiale.

 

TU C’ERI

Nei miei ricordi di bambina
c’è una canzone,
parla di arditi fanti, e amate sponde,
tu c’eri
hai udito quelle onde.
Mormorava il Piave
raccontando un’orrenda storia,
immagini incancellabili
scolpite nella memoria.
Dentro la trincea
ogni bomba aveva il suo fragore,
ogni alba, il suo colore,
tu c’eri
hai respirato il dolore.
Sei tornato con un foglio e una medaglia

ora riposti qui nel mio cassetto,

se li guardo e ti penso
sento ancora nel cuor quella canzone.
Ti dico grazie nonno
per chi non c’era.


Gianpiera Sironi
CATEGORIES
Se hai bisogno informazioni o vuoi proporre una storia da pubblicare puoi farlo da qui.