NON RICORDO LA PASSWORD: 20 domande a Ivano Corà

NON RICORDO LA PASSWORD: 20 domande a Ivano Corà

NON RICORDO LA PASSWORD,
20 domande a Ivano Corà, padre di 3 figli operaio volontario di protezione civile di Asso e volontario delle GEV Guardie ecologiche Volontarie della Comunità Montana del Triangolo Lariano
e candidato Sindaco per il comune di Asso alle prossime elezioni amministrative.
Scoprite qualcosa in più di lui.


Il nome del suo migliore amico/a?
Angelo.

Se fosse un animale quale sarebbe?
Sarei un falco.

La più grande invenzione di sempre?
Il telefono, ha reso possibile sentire persone distanti tramite una cornetta ed un filo la distanza si azzera..

Giorno più bello della sua vita?
Il giorno della nascita dei miei figli, aver assistito al parto è l’esperienza più bella e unica al mondo, è in quei momenti che noi uomini ci rendiamo conto di essere il nulla nei confronti delle donne,per quello che passano dalla gravidanza con la loro trasformazione fisica al momento vero e proprio del parto.
Dovremmo sempre inchinarci davanti a una donna.

Sito web più visitato?
Il sito della Regione Lombardia, ultimamente sia per le novità che per il Covid-19.

Il lavoro dei suoi sogni?
Far parte dei reparti speciali delle forze dell’ordine.

Tipo di programmi preferiti in tv?
Non sono un appassionato di programmi, mi piace vedere i telegiornali e guardare Focus con mio figlio, di tanto in tanto un bel film sempre scelto in famiglia.

Quotidiano preferito?
La Provincia.

Piatto preferito?
La cazzuola e la polenta uncia.

Attore o attrice preferiti?
Will Smith.

Sport e atleta preferito?
Francesco Panetta specialista dei 10000 metri e Juri Chechi, medaglia d’oro alle olimpiadi di Atlanta del 1996.

Luogo dove vivrebbe escluso quello attuale?
Roma, per la sua bellezza la sua storia.

Personaggio storico che ammira?
Ne cito due, Charlie Chaplin e Paolo Borsellino.

Titolo ultimo libro letto?
Il libro che la tua chiesa non ti farebbe mai leggere, mi piace informarmi su tutte le religioni.

Canzone più bella di sempre?
Un Giudice di Fabrizio De André.

Titolo film preferito?
Io sono leggenda.

Quale Insegnante ricorda più degli altri o delle altre?
La professoressa di Francese delle Medie, era madre lingua e aveva un suo speciale modo di insegnare sia la lingua che lo stile di vita.

Quale è stato il suo primo lavoro svolto?
Attrezzista meccanico da banco finitura e collaudo di stampi per materie plastiche, da li la passione per la meccanica in genere e la passione e precisione nell’usare saldatrici .

Una frase in dialetto?
“La légura senza cúrr la sa ciàpa a tütt’i úr🐇”.

Il suo magazine online locale preferito?
BRIANZA WEB.


Grazie “Ivano”

CATEGORIES
TAGS
Se hai bisogno informazioni o vuoi proporre una storia da pubblicare puoi farlo da qui.