NON RICORDO LA PASSWORD: 20 domande a Kristian Fiore

NON RICORDO LA PASSWORD: 20 domande a Kristian Fiore

NON RICORDO LA PASSWORD, 20 domande a Kristian Fiore, nuovo presidente del Gruppo Alpini di Canzo, scrittore di libri gialli, impegnato nello sport e nel sociale.
Scoprite qualcosa in più di lui.


Il nome del suo migliore amico/a?
Sono un uomo fortunato,
quantomeno negli affetti.

Se fosse un animale quale sarebbe?
Un cane San Bernardo.

La più grande invenzione di sempre?
La stampa. Sono un lettore accanito.
La stampa ha reso possibile non solo la circolazione
dei libri ma li ha resi più accessibili.
Senza libri non vivrei..

Giorno più bello della sua vita?
Mi allontano dalle banalità
ma spero vivamente di doverlo ancora vivere.

Sito web più visitato?
Non sono un amante di internet,
lo uso quotidianamente per lavoro
e raramente per diletto di conseguenza
con scarsa originalità rispondo corriere.It.

Il lavoro dei suoi sogni?
L’insegnante.

Tipo di programmi preferiti in tv?
Tra tutte le mie attività ho diversi impegni serali
e questo limita il tempo che dedico alla TV.
Guardo sopratutto programmi sportivi
e sono un appassionato della serie
Buffa racconta su Sky Sport.
.

Quotidiano preferito?
Il Corriere della sera.

Piatto preferito?
Tagliatelle alla boscaiolo di mia madre.

Attore o attrice preferiti?
Al Pacino e Scarlett Johansson.

Sport e atleta preferito?
Sono un appassionato di calcio e un tifoso
dire Roberto Baggio, genio irripetibile, è facile.
Ma l’atletica leggera è stato il mio primo amore,
mi spiace che fatichiamo a tornare ai tempi d’oro.
Ricordo ancora con entusiasmo
le imprese di Salvatore Antibo .

Luogo dove vivrebbe escluso quello attuale?
La Val di Fassa tutta da Moena a Canazei
potrei vivere in qualsiasi borgo.

Personaggio storico che ammira?
Sono un Alpino ho conosciuto per testimonianza
anche dirette uomini come Don Carlo Gnocchi,
Mario RigoniStern, Nelson Cenci.
Uomini irripetibili con un senso di appartenenza
e una visione del mondo che li ha resi unici.
Purtroppo questo Paese
dimentica presto i suoi figli migliori.

Titolo ultimo libro letto?
M il figlio del secolo di Antonio Scuratii.

Canzone più bella di sempre?
Impossibile vivere di assoluti.
Ho una chiavette piena di canzoni uniche e irripetibili.
Personalmente se ne devo nominare una
Certe notti di Luciano Ligabue
mi ha accompagnato nei miei 20 anni
di conseguenza è sempre presente nalla mia playlist.

Titolo film preferito?
Adoro tutta la saga di Star Wars dal primo
al nono di conseguenza dico
“una nuova speranza”.

Quale Insegnante ricorda più degli altri o delle altre?
Questa è facile il Professor Arnaldo Rondella
mio professore di Costruzioni all’ ITSG Bovara di Lecco.
Un uomo carismatico che riusciva a insegnare
ai suoi studenti l’etica ancor prima delle nozioni.
Provo ancora oggi rispetto, ammirazione e graitudine..

Quale è stato il suo primo lavoro svolto?
In terza superiore sono stato bocciato e mio padre, uomo lungimirante,
al ritorno dagli esiti mi fece salire in macchina
e mi fece assumere come cameriere stagionale
3 mesi alla Pizzeria Eden di Canzo.
Al termine di quella estate mi tornò
magicamente la voglia di studiare.

Una frase in dialetto?
  “Dur per dura’”.

Il suo magazine online locale preferito?
Brianza Web, naturalmente.


Grazie “cugino”

CATEGORIES
Se hai bisogno informazioni o vuoi proporre una storia da pubblicare puoi farlo da qui.