Samanta Rossotti, quando l’arte è vicino a casa

Samanta Rossotti, quando l’arte è vicino a casa

Oggi siamo con Samanta Rossotti, artista di Cantù a mio modo di vedere è dotata di quella che si suol dire una bella mano.

Ci racconta che si è appassionata al disegno da adolescente, sfogliando dei libri di studio di suo padre che faceva il pilota d’aerei.

Ispirata da quei disegni ho incominciato a disegnare a matita dei fiori molto simili a quelli del libro, nel tempo libero ho poi iniziato a provare ad usare matite colorate o pastelli.

Ad un certo punto ho sentito l’esigenza di imparare a dipingere veramente e di conseguenza ho incomniciato a guardarmi intorno per trovare dei corsi serali.
Fortuna vuole che in quel momento c’era un posto libero nella scuola del maestro Giuseppe Donghi, artista di caratura nazionale ed internazionale.

Con lui ho imparato e scoperto le ombre, le luci, la profondità e l’uso dei colori, mi ha insegnato la tecnica e l’approccio giusto rispetto alla pittura sia mia che degli altri.

Ho fatto poco tempo fa la mia prima personale che mi ha dato molta soddisfazione ed in futuro spero di poter esporre ancora i miei quadri per condividere le mie emozioni con tutti.

CATEGORIES
TAGS
Se hai bisogno informazioni o vuoi proporre una storia da pubblicare puoi farlo da qui.