Santa Maria Hoè, La Valletta Brianza, Ello, Dolzago, Oggiono e Colle Brianza: Arrivano i sacchi con il microchip.

Santa Maria Hoè, La Valletta Brianza, Ello, Dolzago, Oggiono e Colle Brianza: Arrivano i sacchi con il microchip.

Nell’ultima seduta dell’Assemblea dei Soci di Silea è stato approvato con il voto unanime dei Sindaci presenti l’atto di indirizzo per l’avvio della tariffazione puntuale nei 6 comuni di Santa Maria Hoè e La Valletta Brianza (Unione dei Comuni Lombarda della Valletta), Ello, Dolzago, Oggiono e Colle Brianza.
In questi comuni  partirà la tariffazione puntuale: arrivano i sacchi con il microchip.

Per avere delle informazioni più dettagliate abbiamo invitato in redazione Efrem Brambilla, stimato sindaco del comune di Santa Maria Hoè e Vicepresidente dell’Unione dei Comuni Lombarda della Valletta con delega al ciclo integrato dei rifiuti che si è dato moltissimo da fare portando avanti nelle sedi assembleari di Silea questo progetto. 

Quali sono le caratteristiche principali di questo innovativo progetto?

Introdurremo un nuovo sistema tariffario all’avanguardia che prenderà in considerazione la quantità di rifiuti prodotti dagli utenti.
Verranno premiati in bolletta i cittadini più virtuosi e ricicloni che effettuano meglio la raccolta differenziata.

Quindi il principio sarà: “più ricicli più risparmi”?

Certamente, la quantità di rifiuti indifferenziati prodotta da ogni cittadino verrà conteggiata ai fini del calcolo della bolletta attraverso il sistema innovativo RFID.

Verranno conteggiati i volumi (poi tradotti in chili) dei rifiuti nei sacchi chippati attraverso sistemi di lettura automatica con dispositivo passivo per la rilevazione tramite radiofrequenza denominato Tag.

Gli operatori verranno dotati di dispositivi elettronici di lettura che invieranno ai database i dati rilevati.

Si tratta del sistema più efficace che garantisce un sistema più equo e corretto nell’attribuzione dei costi agli utenti.

Quali saranno i parametri di calcolo sulla tassa dei rifiuti?  

La tassa sarà strutturata in modo diverso su 3 livelli: metri quadri, persone, rifiuti prodotti.

Il sistema di adesso è svantaggioso per le famiglie numerose, perchè si basa solo sulle persone e sui metri quadri, quindi è a svantaggio delle famiglie, che sono numerose e che hanno bisogno di più metri quadri per vivere. Questo invece è l’unico parametro che non svantaggia le famiglie, una famiglia riciclona risparmia, rispetto ad oggi che paga solo sul numero di persone e sui metri quadri.

Quali le tempistiche del progetto?

La tabellina di marcia prevede al momento la consegna dei nuovi sacchi nel mese di luglio 2020, dopo la quale partirà un periodo di contabilizzazione che permetterà di emettere le nuove tariffe nel 2022.

Nel periodo precedente noi politici saremo al lavoro per calibrare al meglio la tariffa e preparare un servizio efficiente che dovrà essere modello esportabile nel resto della provincia di Lecco. Per ora ci sono solo delle ipotesi pertanto scrivetemi anche i vostri suggerimenti che porterò all’attenzione degli esperti.

In quali altri comuni è stato testato il sistema RFID?

Il sistema è stato testato solo nel nord Italia: Bolzano, Parma, alcuni comuni del monzese e del varesotto.

La ringraziamo per il suo tempo e per averci chiarito le idee.

Sono io a ringraziare voi e  tutti i Sindaci ed in particolare quelli di Ello e di Dolzago che con me si sono spesi molto in questi anni per questo servizio.

CATEGORIES
TAGS
Se hai bisogno informazioni o vuoi proporre una storia da pubblicare puoi farlo da qui.
Powered by