Scovato a Carimate il musicista Elio Battaglia: “l’ultimo dei Ribelli”

Scovato a Carimate il musicista Elio Battaglia: “l’ultimo dei Ribelli”

Oggi in redazione un ospite d’eccezione: Elio Battaglia dei Ribelli.

Chi è un pochino avanti con gli anni ricorderà di certo il gruppo “I Ribelli ” la band ufficiale che negli anni 60 faceva parte del Famoso “Clan” di Celentano.

Nei favolosi anni 60 francamente suonavano un po tutti, ma questa band si distingueva per essere innovativa ed originale.

Fiore all’occhiello del gruppo una delle più belle voci italiane di sempre , quella di Demetrio Stratos. 

Proprio quando Demetrio decise di lasciare i Ribelli per fondare il mitico gruppo degli “AREA”, entra in gioco il protagonista della nostra storia.

Elio Battaglia per alcuni anni le cose vanno bene sull’onda dei successi come la bellissima “Pugni chiusi” pezzo che fa parte della storia della musica italiana.

Poi cominciarono gli anni dove cambiò radicalmente il panorama musicale italiano e internazionale ed il gruppo si sciolse.

Elio Battaglia resta aggrappato con due mani al mondo della musica suonando in giro per lo stivale, fino al 2005 dove il gruppo si ricompone e ricominciano i concerti dal vivo, cosa che Elio ama particolarmente, infatti egli descrive la sua vita come un lungo tour.

Nel 2013 Lascia il gruppo e forma una nuova Band “I New Ribelli”e collabora con musicisti già affermati.

Nel 2015 a Cannes durante un festival canoro lui e Peter Nikis ,musicista e cantante di un altro gruppo storico “I Califfi” e Marco Luberti, paroliere ed arrangiatore di Riccardo Cocciante. qui decidono di formare un novo gruppo “The Extra”.

L’avventura continua incidono un disco e cominciano a suonare in giro per le piazze italiane ed europee.

Come dice oggi Elio; ” cosa dovrei desiderare di più, la mia vita continua come continuano i tour e lle serate musicali.

Non sorprendetevi se una di queste sere da uno dei tanti locali della nostra bella Brianza sentite delle note d’altri tempi, è sicuramente Elio Battaglia dei ribelli che ci fa risentire i brani di quei favolosi anni 60.

CATEGORIES
TAGS