SE CI PASSI DAVANTI: Villa Amalia a Erba

SE CI PASSI DAVANTI: Villa Amalia a Erba

Complesso architettonico sorto alla fine del Settecento dalla trasformazione in villa di delizia dell’antico convento di Santa Maria degli Angeli (1488) dei padri Riformati, del quale sopravvive parte della chiesa.
La corte d’onore con l’ingresso riprende la pianta di uno dei chiostri abbattuti e sul versante che guarda il parco si prospetta la monumentale facciata neoclassica con pronao tetrastilo ionico.

Epoca / anno di realizzazione
La villa è stata inaugurata nel 1801.

Autore
Architetto Leopoldo Pollack (1751 – 1857).

Stile
Neoclassico. All’esterno, nei vari corpi della villa, si rintracciano alcune aggiunte in stile neogotico. All’interno, nelle varie sale, testimonianze architettoniche di tutte le correnti artistiche dell’ Ottocento.

Stato di conservazione e luogo
Gli esterni della villa sono stati parzialmente restaurati con interventi molto discutibili; gli interni necessitano di restauri radicali; l’arredamento originale è stato rimosso; la chiesa è stata restaurata di recente; il parco è bisognoso di ripristino e cure.

La villa sorge in piazza San Giovanni Battista de la Salle, nella parte alta della città di Erba, nel comune censuario di Erba.

Proprietà
Costruita per la famiglia Marliani di Milano, la villa passò ai Marietti, agli Stampa di Soncino, agli Amman – Padulli, ai Chiesa, quindi all’ordine dei Fratelli delle Scuole Cristiane. Attualmente la villa è proprietà dell’Amministrazione Provinciale di Como.

·
La villa è occupata da un istituto scolastico, talvolta vi si tengono incontri o manifestazioni a tema; la chiesa viene utilizzata per eseguirvi concerti di musica classica.Il 17 Gennaio di ogni anno, festa di Sant’ Antonio Abate, e nelle domeniche vicine alla ricorrenza, la chiesa della villa, solitamente chiusa, si apre al pubblico per le celebrazioni dei riti solenni.

Fonte: Giorgio Mauri

CATEGORIES
Se hai bisogno informazioni o vuoi proporre una storia da pubblicare puoi farlo da qui.
Powered by