Tra  Valgreghentino, Airuno e Colle Brianza c’è la Libera Università del Bosco (a scuola di natura)

Tra Valgreghentino, Airuno e Colle Brianza c’è la Libera Università del Bosco (a scuola di natura)

La Libera Università del Bosco (LUB) è una nuova proposta formativa che vuole insegnare competenze utili ristabilendo il giusto rapporto con il territorio, la natura e gli antichi saperi.
Sul Monte Brianza, grazie al lavoro della Cooperativa Sociale Liberi Sogni Onlus, è nata questa originale “università” aperta a tutti (bambini e famiglie, educatori, insegnanti, giovani e adulti che hanno abbandonato i più tradizionali percorsi di studio).
L’originale percorso formativo all’aria aperta permette di studiare in modo originale e al passo coi tempi, insegnando il rapporto tra uomo e bosco e favorendo lo scambio tra antichi saperi e pratiche moderne.
Tante persone oggi sentono il bisogno di ristabilire un rapporto con la natura e questa università favorisce proprio l’apprendimento, non nelle aule con l’utilizzo della tecnologia, ma attraverso l’esperienza nel bosco aiutando anche a maturare una maggiore consapevolezza ecologica.

Come si legge sul sito dell’iniziativa, i percorsi formativi proposti sono occasioni di incontro per:
riscoprire i saperi e i mestieri relativi alla gestione e alla valorizzazione ecologica della risorsa bosco
sviluppare percorsi di crescita personale e di consapevolezza ecologica e planetaria.
Il tutto viene fatto tramite corsi, laboratori, seminari ma anche itinerari tematici nel bosco, campus, eventi e momenti conviviali che aiutano a risvegliare i sensi e che insegnano a fare con le mani, quindi a re-imparare a fare cose concrete, competenze ai tempi d’oggi spesso dimenticate.
La LUB è dislocata tra i comuni di Valgreghentino, Airuno e Colle Brianza e si estende a tutta la provincia di Lecco. Durante tutto l’anno propone:

  • il percorso esperienziale “Natura Maestra di vita” (nove mesi di lezioni teorico-pratiche in natura)
  • vari corsi di ripristino di sentieri e torrenti,
  • attività di citizen science (siamo tutti scienziati)
  • laboratori esperienziali (cucina naturale, eco-printing…)
  • esperienze immersive alla scoperta dei suoi abitanti vegetali ed animali
  • sessioni di land art e di storytelling
  • percorsi di benessere e crescita personale improntati all’eco-psicologia
  • itinerari tematici

occasioni conviviali per fare comunità attorno ad un nuovo modo di vivere il bosco.

Fonte: greenme.it

CATEGORIES
TAGS