ERBA: Quando accendo la radio, vorrei sentire la Simpaty Band

ERBA: Quando accendo la radio, vorrei sentire la Simpaty Band

Oggi pomeriggio siamo ad Erba con una persona che ha dimostrato il suo talento praticamente da sempre, educatore di professione e musicista per passione, che ha abbattuto le barriere della disabilità quando molti di noi non riuscivano nemmeno a vedere dove fossero.

Qualcuno, a questo punto penserà: “ecco la solita menata del disabile che fa qualcosa di normale”.
Invece no! Giampiero Faicchia non ha nessuna disabilità, ma ha dedicato moltissimo del suo tempo alle persone con qualche problema in più rispetto ai cosiddetti normodotati.

Ci racconta che nel 2003, per intrattenere gli ospiti di una struttura in cui lavorava, decise di chiamare degli amici musicisti.
Si accorse che i ragazzi erano molto presi dalla musica, insomma avevano voglia di suonare e di essere parte integrante di un gruppo.

L’idea era quella di trovare lo strumento adatto per ogni persona e formare una sinergia tra i musicisti ed i ragazzi con problematiche.
Così dopo un paio d’anni di esperimenti e di prove viene costituita la Simpaty Band.
I primi tempi si facevano dei concerti suonando delle cover, poi si è cominciato a fare dei pezzi propri.

Nel tempo si è suonato in palchi di tutto rispetto, anche con i più noti “Ladri di carrozzelle”, ad oggi il gruppo conta una quindicina di elementi che si sono alternati nel tempo, (un poì come i Nomadi), ma Giampiero è sempre rimasto li, con tanto impegno e tantissima soddisfazione.

Che dire d’altro, aspettiamo che arrivi la bella stagione per vederli suonare dal vivo nelle piazze o nei teatri del nostro territorio, senza disdegnare l’idea di pubblicare anche qualche pezzo.

Ringraziamo Giampiero e tutte le persone che si danno da fare come lui.

Evviva la solidarietà!
Evviva la musica!
Evviva la Simpaty Band!

 

CATEGORIES
TAGS
Se hai bisogno informazioni o vuoi proporre una storia da pubblicare puoi farlo da qui.